top of page
Architect at Work

Come diventare architetto, guida all'esame di Stato

L'esame di stato per l'abilitazione professionale è un passo necessario per diventare architetto e ottenere l'abilitazione professionale al termine degli studi universitari. È possibile iscriversi a due distinte sezioni dell'albo professionale in base al diverso grado di capacità e competenze acquisite attraverso il percorso formativo universitario duale, di primo livello e di secondo livello. Vediamo insieme i requisiti necessari per l'accesso agli esami di stato e le modalità per lo svolgimento dell'abilitazione professionale.

Requisiti per l'ammissione agli esami di stato

L'accesso agli esami di stato è diversificato a seconda del livello di studi conseguito e consente l'iscrizione a due diverse Sezioni (Sezione A e Sezione B) degli albi professionali, a loro volta suddivisi in settori. Ciascuno concorre per il settore al quale è iscritto, ma può iscriversi a più settori, previo superamento del relativo esame di stato.

Sezione A

L'accesso alla Sezione A è riservato a coloro che sono in possesso di una laurea di secondo livello (magistrale o vecchio ordinamento), e concorrono in uno o più settori relativi a specifiche attività professionali.

Per "Architetti"

​ LM-4 (ex  classe 4/S) Architettura e Ingegneria edile

Per "Pianificatore settore “pianificazione territoriale”​

LM-48 (ex classe 54/S) Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale

LM-4 (ex classe 4/S) Architettura e Ingegneria edile

Per "Paesaggista, settore “paesaggistica”​

LM-3 (ex classe 3/S) Architettura del paesaggio

LM-4 (ex classe 4/S) Architettura e Ingegneria edile

LM-75 (ex classe 82/S) Scienze e tecnologie per l'ambiente ed il territorio

Per Conservatore, settore “conservazione dei beni architettonici ed ambientali”

LM-10 (ex classe 10/S) Conservazione dei beni architettonici e ambientali

LM-4 (ex classe 4/S) Architettura e Ingegneria edile

 

Sezione B

Puoi accedere alla Sezione B se sei in possesso di una laurea di primo livello (triennale), e concorri in uno o più settori relativi a specifiche attività professionali.

Per "architetto junior"

L-17 (ex classe 4) Scienze dell'architettura

L-7 (ex classe 8) Ingegneria civile e ambientale

Per Pianificatore iunior settore “pianificazione”

L-21 (ex classe 7) Urbanistica e scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale

L-32 (ex classe 27) Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura

Richiesta di ammissione

Per sostenere l'esame di Stato è necessario presentare la domanda di ammissione sulla piattaforma personale dell'Ateneo, indicando la data di nascita e residenza e i documenti necessari allegati alla richiesta.

Le prove d'esame

Lo svolgimento degli esami è strutturato diversamente a seconda della sezione e del settore per il quale si concorre. Sono esentati da una delle prove scritte coloro che provengono dalla sezione B o da settori diversi della stessa sezione e coloro che conseguono la laurea a seguito dell'esito di un corso sulla base di specifici accordi tra l'università e ordini o collegi professionali.

Prove sezione A

Per la categoria Architetto (settore architettura) l'esame è suddiviso in 4 prove:

Una prova pratica riguardante la progettazione di un'opera di edilizia civile o di un intervento a scala urbana

Una prima prova scritta relativa alla giustificazione del dimensionamento strutturale o insediativo della prova pratica

Una seconda prova scritta affronta questioni culturali e cognitive dell'architettura

Una prova orale consistente nel commento al progetto e nell'approfondimento delle tematiche oggetto delle prove scritte, nonché sugli aspetti normativi ed etici professionali

Prove sezione B

Per l'architetto junior (settore architettura) l'esame è suddiviso in 4 prove:

Prova pratica consistente nello sviluppo grafico di un progetto esistente o nel rilievo visibile e stesura grafica di un dettaglio architettonico;

Una prima prova scritta riguardante la valutazione economico-quantitativa della prova pratica;

Una seconda prova scritta consistente in una prova tematica o grafica nelle materie caratterizzanti il percorso formativo;

Una prova orale nelle materie oggetto delle prove scritte e in legislazione ed etica professionale.

Sessioni d'esame

Gli esami di Stato si svolgono ogni anno in due sessioni – estiva e autunnale – definite da apposita ordinanza ministeriale. Le prime date d'esame si tengono spesso il 15 giugno/novembre (per la sezione A) e il 23/24 giugno/novembre (per la sezione B).

Le prove successive si svolgono nell'ordine stabilito per ciascuna sede dai Presidenti delle commissioni esaminatrici; le date di svolgimento sono rese note mediante avviso pubblico sul sito web dell'Università sede degli esami.

Iscrizione ad albo 

Superate tutte le fasi di selezione degli esami, si ottiene la qualifica professionale che si perfeziona con l'iscrizione all'Albo professionale dell'Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori.

bottom of page